venerdì 28 ottobre 2011

Venerdì profumato

Avete presente quelle settimane dove uno non vede l'ora che sia venerdì??? Questo giorno sembra un traguardo irraggiungibile e ci arrivi barcollando....

Bene oggi sono arrivata a casa così.... e cosa c'era sul tavolo??.. una busta cicciottona.
Credetemi, mi ero addirittura dimenticata del contest di Lecoc .... e così questa busta è stata una bella, dolce e profumatissima sorpresa!!!

Grazie, carissima, i tuoi lavori sono davvero molto belli e mi hanno pure rasserenato la giornata!!



mi dispiace che non possiate sentire l'aroma ...



Buona serata a tutti!!!
Sniff sniff sniff .... ahhahahhah che prooofumooooooooo

giovedì 20 ottobre 2011

Ho vinto !!!

Ragazzi che emozione!!
Ho vinto il contest di Lecoq.....
ecco la motivazione:
La creazione che ho scelto, propone un soggetto, la lavanda appunto, rivisitato in una sorta di impressionismo in chiave moderna. Una ricerca naturalistica che riserva l’attenzione ad un’umile scena agreste, nell’importanza data più al colore che al disegno. Un realismo che sembra creare legami tra memoria, quotidianità e natura, dandoci l'impressione di sentire davvero quell’odore di lavanda del bucato appena steso.
Sono felicissima, ringrazio Lecoq per aver organizzato questa iniziativa e le blogghine che hanno accettato l'incarico di giudicare i vari lavori, tutti belli.
Anzi, vi invito tutte ad andare a visitare il blog di Lecoqchante perchè oltre alle sue creazioni, prossimamente organizzerà altre iniziative e tra le nuove iscritte saranno sorteggiati premi a sorpresa!!!

sabato 15 ottobre 2011

Partecipo al contest di Lecoqchante ....

Mi ero iscritta durante l'estate, sperando di farcela... poi il forno era chiuso, poi le ferie... succo ho finito il mio dipinto appena in tempo e non ho potuto farlo incorniciare...
lo pubblico ugualmente e vi invito tutte ad andare a vedere questo blog moooltoooo bello e a curiosare tra tutte le partecipanti e tutti i loro lavori che spaziano in ogni campo.
Purtroppo avviso che non riesco a postare su Lecoqchante un messaggio perchè compare la scritta che il blog non esiste.... bhò internet a volte ....
comunque vorrei partecipare nella categoria arte e spero di avere fortuna!!!!
Uhh dimenticavo il titolo della mia "opera" è..... "Ricordi di bucati profumati".



Piatrella in ceramica cm 15 x 15 - pittura a terzo fuoco -

venerdì 14 ottobre 2011

Il viaggio prosegue


La Baia di Antony Quinn ha una bella spiaggia di sabbia e ghiaia fine circondata da colline verdi. Divenne famosa ai tempi del film “I cannoni di Navarone” (“The Guns of Navarone”), quando Antony Quinn se ne innamorò e comperò dei terreni e una villa proprio qui. Da quel giorno fu battezzata Baia di Antony Quinn. La Baia si trova 15Km a sud della città di Rodi.







3000 anni di storia e un paesaggio incredibile. Qui ha vissuto e dominato Cleobulo , uno dei sette saggi dell’antica Grecia. Quando Roma era ancora un piccolo villaggio Etrusco, Lindos era un centro di vita civile, di arte e di cultura.
Il tempio di Atena fu costruito da Cleobulo nel 550 a.C. e poi ricostruito nel terzo secolo a.C. nella forma in cui è possibile vederlo oggi.
L’apostolo Paolo fece naufragio a Lindos , fondò la Chiesa di Rodi e diede il suo nome alla Baia di San Paolo. Quando la civiltà Ellenistica e Bizantina caddero sotto le invasioni dei Saraceni, i Cavalieri di San Giovanni occuparono l’isola.
Questi fortificarono l’Acropoli, incorporando anche l’antica chiesa Bizantina che è ancora oggi visibile. Il fascino di Lindos deriva dal sovrapporsi dei secoli, ognuno dei quali ha lasciato una traccia indelebile, gli antichi Greci, i cavalieri, le case dei Capitani del 18° secolo, i ristoranti ed i negozi di oggi.







Il pavimento dei negozi è realizzato con gli antichi mosaici in pietre bianche e nere.



A Rodi vivono tantissimi gatti che indisturbati sono liberi.
Questo dormiva tra i centrini ricamati a mano in un negozio... e mamma gatta nutriva il suo piccolo ai piedi di un reperto archeologico....


















Ho faticato parecchio a scegliere queste foto..... ne ho scattate tantissime, ognuna diversa dall'altra. I panorami sono stupendi e a mano a mano che passano le ore cambiano i colori. Ogni volta la stessa inquadratura è diversa e non finiresti mai di fare "clik"!!!

Se non vi annoio .... ci vediamo alla baia di Haraki. (pinne e maschera mi raccomando)

mercoledì 12 ottobre 2011

PRONTE PER IL DIARIO DELLE VACANZE??

Dopo un viaggio di ritorno semi-catastrofico dovuto agli scioperi dei mezzi di trasporto in Grecia (scioperi che tra parentesi approvo pienamente) sono arrivata a casa.
Tempo di sistemare le foto eccomi qui a rendervi partecipi di queste belle vacanze.
Allora, pronte????
Meta: isola di RODI - paese di KOLIMBIA, a metà strada da Rodi città e Lindos.

PARTENZA... non delle migliori.. imbarco alle 2 di notte a Milano Malpensa, consegna bagagli: OK, controllo polizia: OK, aereo... "ci dispiace signori manca un pezzo e l'aereo non può partire"!!!

Succo fatta nanna in loco e partenza rinviata di 6 ore!!!
Va bene, va bene, siamo in ferie... allegria!!! Un po' la schiena e quello che ci sta sotto dolenti, ma cribbio in ferie mica ci si arrabbia, vero??


Alle 14 giungiamo affamati in albergo e nel pomeriggio abbiamo noleggiato una macchina per poterci muovere autonomamente.

1° giorno : TSAMPIKA, sia io che il mio amore dovevamo tornare dalla "nostra" Madonnina in punta alla montagna.
Questo monastero bizantino è situato vicino alla strada principale che dal villaggio di Kolimbia porta a Lindos.
La chiesa, assai piccolina, è arroccata sulla cima di un monte a 300 mt ed è dedicata alla Vergine Benedetta.
All’interno della Chiesa si può vedere la miracolosa icona della Vergine dell’XI secolo, nota come guaritrice dell’infertilità.
Secondo una leggenda locale questa icona fu trovata da una giovane coppia sterile che, dopo il suo ritrovamento, concepì un bambino. Si credeva (e si crede tutt’ora) che se una donna sterile avesse camminato scalza sulla montagna per pregare la Vergine, le sue preghiere sarebbero state ascoltate e avrebbe potuto avere un figlio.
Il figlio così concepito era chiamato Tsambikos se maschio o Tsambika se femmina. La festa della Madonna è il 7 settembre.


315 gradini nella roccia ...


con fantastici pini con tronchi e radici che sembrano sculture


e, a mano a mano che si sale, panorami stupendi




nel 2009 (ultime vacanze fatte) eravamo già stati in questa piccola Chiesa che era in corso di ristrutturazione. Il Pope chiedeva al fedeli di portare le pietre necessarie fino lassù come segno di fede...


un po' di queste pietre le abbiamo portate pure noi
Artigiani straordinariamente abili incastonano questi sassolini bianchi e neri realizzando disegni unici nel loro genere. E' una tecnica vecchia di secoli che in tutta l'isola ha lasciato veri e propri capolavori.



Un'antica icona della Madonna con Bambino accoglie i fedeli all'ingresso.

La Cappella


Purtroppo non ho avuto tempo di ripetere la foto all'interno della stanzetta dell'icona miracolosa: questa stanzetta non è più grande di 2 x 2 m e ci sono sempre un sacco di turisti.
Da notare quanti ex voto ai suoi piedi.




Ai piedi della rocca c'è la meravigliosa spiaggia di Tsambika, che prende proprio il nome della Madonnina. Lunga oltre 500 metri di sabbia finissima, con un mare cristallino e pulitissimo.




giardinetto della chiesetta.
a href="http://1.bp.blogspot.com/-ve6mN-HlVmY/TpXot4Xu7GI/AAAAAAAABKg/SbKmO3gxlnk/s1600/100_2624.JPG">

Dopo la visita, siamo scesi in spiaggia per un bagno meraviglioso con acqua calda e limpida.

Bè, ora vi saluto e vi rimando a domani per le foto del secondo giorno di vacanza!!

sabato 1 ottobre 2011

CIAO A TUTTI .....



E' un'occasione speciale, anzi specialissima!!
Ho sistemato l'ufficio, ho provveduto alle necessità dei miei genitori, a quelle dei miei figli... anche di quelle della pelosetta (che a dire il vero patirà più di tutti ...)

e . . . .

VADO IN FERIEEEEEEEE

Grecia arrivo!!!

Alla prossima settimana.
Vi voglio bene, un bacio!|!

P.S parto con due macchine fotografiche.... così vi sommergerò di foto!